La Valle di Ledro, la culla della biodiversità

8 febbraio 2019 6:21 am

Evviva la Biosfera e la sua ricchezza.

Il territorio delle Alpi Ledrensi e delle Giudicarie esteriori, che si estende tra l’immenso Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, ha ottenuto il riconoscimento a Biosfera UNESCO “Alpi Ledrensi e Judicaria“.

La designazione è giunta da parte dell’UNESCO al termine di un lungo percorso.

Il territorio della Biosfera UNESCO si estende tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, oltre 3100 m di dislivello concentrati in meno di 30 km in linea d’aria. Un ambiente ricco di biodiversità e di storia, dove le risorse naturali sono gestite collettivamente da secoli e soprattutto ha saputo mantenere un forte legame con la terra e i suoi prodotti in una perfetta sinergia di intenti.

Foto Stefania Oradini

Evviva la Valle di Ledro, un territorio variegato e unico al mondo caratterizzato da una rigogliosa flora e natura con veri e propri elementi di eccezionalità. La fitta presenza di siti di grande rilievo come il Monte Tremalzo, Bocca di Caset, l’Alpo di Bondone, Dolomiti di Brenta, il Lago d’Ampola, o la Bocca Trat, crinale delle montagne comprese tra il Monte Pichea e la Rocchetta, sottolinea un’interazione con la natura che dura e va avanti da secoli fino ad oggi. Fino alla Biosfera.

Biosfera letteralmente significa “sfera della vita” ed è proprio un territorio da vivere quello della “Biosfera UNESCO! Una natura ricchissima, paesaggi creati e curati dall’uomo, antichi borghi, tradizioni, enogastronomia e vita all’aria aperta. Un mix perfetto per vivere grandi emozioni con tutti i sensi.

VIVI LA BIOSFERA

Vivere la Biosfera significa ammirare la bellezza dei suoi paesaggi, ascoltare i suoni della natura e dei suoi “abitanti” Vivere la Biosfera significa annusare i profumi del bosco e del sottobosco, i suoi fiori incredibilmente colorati. Vivere la Biosfera significa anche apprezzare la mano dell’uomo quando, in perfetta armonia con il mondo circostante, crea un territorio da amare e da preservare. E’ la testimonianza più importante che la storia ci ha consegnato e il nostro compito è quello di salvaguardarla per le generazioni future e intanto… goderne!

foto di Mark Van Hattem

BIOSFERA GASTRONOMICA: UPVIVIUM

Ma la Biosfera è anche fatta di gusto. Che ne direste di scoprire un contest gastronomico a km0?

Upvivium è un vero e proprio contest che si rivolge a ristoratori e a tutti i buongustai che ha come fil rouge l’esaltazione delle cinque Riserve di Biosfera: Delta del Po, Appennino Tosco-Emiliano, Alpi Ledrensi e Judicaria, Sila, Isole di Toscana insignite del prestigioso riconoscimento di Biosfera UNESCO.

Un concorso chesottolinea l’impegno e la voglia di fare rete tra le Riserve di Biosfera ma anche la volontà di far scoprire le tante eccellenze gastronomiche di questi piccoli angoli di paradiso. Per il secondo anno consecutivo dunque, le aree della biosfera si sfideranno all’insegna del gusto e quest’anno il tema sarà il pane. Un elemento antichissimo e povero che sottolinea la voglia di valorizzazione di prodotti a chilometro zero e dei ristoranti che li propongono quotidianamente nei loro menu! Ogni ristoratore dovrà preparare un piatto in cui l’elemento principe, il pane appunto, sarà accompagnato da 3 prodotti locali e da un piatto il cui ingrediente principale è il pane. Da metà febbraio a fine aprile chiunque potrà gustare le pietanze e votarle sul sito del concorso https://www.upvivium.it/.

Ci saranno cinque semifinalisti per ogni biosfera e ciascun vincitore si scontrerà nella sede di Alma, Scuola di Cucina Italiana, per la finale con le altre biosfere.

Biosfera è bellezza, natura, sostenibilità, bontà. Biosfera è sinonimo di peculiarità e rispetto di essa, poiché solo nella diversità c’è ricchezza ed è solo preservandola che la ameremo ancor di più. Venite a scoprire la Valle di Ledro e la sua ricchezza!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *