Tremalzo e bocca Casèt in autunno: fra funghi e foliage per un’immersione totale nella natura.

17 ottobre 2018 6:59 am

La Valle di Ledro è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura. Il blu incontrastato del Lago di Ledro durante la stagione autunnale sembra accentuarsi.

Un po’ tardi per le escursioni estive e un po’ troppo presto per infilare sci e tuta da neve: l’autunno in Valle di Ledro è una stagione che offre occasioni di pace e quiete da trascorrere proprio quando la natura dà spettacolo di sé con il foliage, i cieli tersi e i boschi silenziosi attraversati da sentieri sempre suggestivi, ma meno frequentati.

Una passeggiata di grande interesse botanico e naturalistico è quella che conduce al Passo Tremalzo. É un sito straordinario da visitare in qualunque stagione. Qui godrete appieno della sua eccezionale concentrazione di specie endemiche. Di fatti questo passo é un vero e proprio giardino botanico in cui andare a caccia di coloratissimi fiori.

In autunno però, quando la natura si colora d’ambra, acquisisce un fascino particolare ed unico. Da ri(scoprire)!

ph Massimo Novali – Panorama estivo Passo Tremalzo

Il giardino botanico del Tremalzo

La Valle di Ledro è un’area naturale inserita nella Biosfera dell’Unesco che presenta una grande varietà di specie endemiche (ovvero specifiche di quel luogo).

Soprattutto la catena montuosa del Tremalzo – Tombea ha un addensamento di ben 21 specie (8 delle quali inserite nella lista rossa mondiale).

L’importanza naturalistica di questa zona è stata riconosciuta dal viaggio in Trentino di Kaspar von Sternberg (1761-1838) ritenuto il fondatore della paleobotanica moderna, il quale scoprì una nuova varietà di Sassifraga, la Saxifraga arachnoidea, e un nuovo tipo di aquilegia.

Questa natura rigogliosa e variegata in autunno offre uno spettacolo silenzioso noto con il termine foliage. Durante questa stagione infatti il bosco diventa un vero e proprio mosaico botanico, il quadro di un pittore impressionista, tra pennellate di giallo e arancio. Ed uno dei più bei luoghi dove assistere a questo spettacolo della natura è la Valle di Ledro e in particolare il passo Tremalzo e la Bocca di Casèt.

Bocca di Casèt alla scoperta degli uccelli migratori

Non solo specie vegetali, il Tremalzo e precisamente la zona di Bocca Casèè una meta ambita per i birdwatching italiani ed internazionali fin dal 1849.

Il Birdwatching è l’osservazione degli uccelli liberi in natura. Una passione straordinaria che può conquistare e avvincere chiunque, grandi e piccini.

E Bocca Caset è un passo che, grazie alla sua forma ad imbuto, è scelto dagli uccelli durante la loro migrazione dal Nord Europa al Sud Europa. La cresta che corre in direzione NNE-SSO, rappresenta lo spartiacque tra il bacino idrico della Val d’Ampola e della Val di Ledro.

Tutto ciò fa di quest’area un luogo ideale per questa pratica. Nel periodo autunnale, in special modo, diventa il punto di osservazione per uno spettacolare e intenso traffico di uccelli intenti nella migrazione verso il sud del mondo. Inoltre il MUSE, il Museo di Scienze di Trento, da metà agosto a fine settembre, allestisce delle particolari reti per catturare e inanellare questi uccelli migratori per studiarne rotte e specie.. sapete che dalla Russia possono volare fino oltre il Sahara?

Autunno in Valle di Ledro a caccia di… funghi

Profumo di sottobosco, di terra appena umida e di buono. L’autunno è la stagione dei funghi e in Valle di Ledro crescono numerose specie: dai finferli ai deliziosi porcini ma attenzione però, per poter raccogliere i funghi in Valle di Ledro è necessario essere in possesso del regolare permesso. Prima di potersi gustare un bel piatto di polenta, selvaggina e finferli freschi appena raccolti, è bene attenersi a queste piccole, semplici regole. E poi… buon appetito a tutti!

A proposito di gusto, dopo una lunga e rigenerante passeggiata a caccia di funghi, che li abbiate trovati o meno, cosa ne direste di ricompensarvi con un bel menù creato ad hoc dai sapori autunnali?

Che siate appassionati mountain bikers o semplici amanti delle passeggiate all’aria aperta, La Valle di Ledro è la destinazione che fa per voi. Per ripulire la mente dallo stress, rinvigorire il corpo con lo sport all’aria aperta e riempire il cuore di amore, non dovete far altro che venire a scoprirla, magari proprio in autunno quando lo spettacolo del foliage dipinge i suoi boschi come solo un’artista quale madre natura sa fare!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *